“Perché mi capita sempre la stessa cosa?” Le tentate soluzioni disfunzionali

psicologo bravo roma

Cosa sono le tentante soluzioni disfunzionali?

“Perché finisco in rimuginii continui e implacabili?”
“Perché le mie relazioni finiscono sempre male?”
“Perché sono imprigionato da anni in questa gabbia di tristezza e pessimismo?”

Ti chiedi mai qualcosa di simile? O qualcos’altro, come: “Perché quando vado a dare gli esami/quando devo parlare in pubblico mi agito sempre?” o “Perché sono sempre convinto che qualunque segnale del mio corpo sia il preludio a una grave malattia?”.

Insomma, perché ti capita sempre la stessa cosa, in un certo ambito della tua vita (ad esempio l’ambito relazionale, quello lavorativo, o quello più personale e soggettivo), o più di uno?

Le teorie psicologiche al riguardo si sprecano, e non cercherò certo di fare una sintesi. Ti dirò piuttosto come lavoro io, cioè a quale di queste teorie faccio riferimento. Una teoria molto pragmatica e concreta, che più che indagare sulle presunte cause passate, si concentra su “perché ancora oggi ti succede questo” e su come interrompere questo meccanismo.

Continua a leggere

Per chi pensa troppo: 4 articoli chiari e 2 libri pratici

Psicoterapeuta a Roma

Cosa fare quando il pensare diventa eccessivo e problematico?

L’uomo è una macchina pensante. Ma come tutte le macchine, l’uso eccessivo porta all’usura. Che, nel nostro caso, significa pensare troppo, e male.

Addirittura si può arrivare in disturbi di tipo psicologico, come il dubbio patologico e l’ossessione.

Ma come si innescano questi disturbi?
E come mai ci arriviamo?
Soprattutto, poi, come ce ne liberiamo?
Continua a leggere

Overthinking: quando pensare troppo fa male

Psicologo a Monterotondo

Overthinking, ovvero: il troppo pensare che ci fa male

A volte pensiamo davvero troppo. Ma perché? E come puoi migliorare?

Due delle nostre grandi conquiste sono la razionalità e la logica: partire da una causa, seguire il dispiegarsi degli eventi e arrivare ai suoi effetti.
Oppure, cosa che a molti piace ancora di più, il processo inverso: dagli effetti crediamo di poter riavvolgere facilmente il nastro fino a scoprire le cause più remote.

Ma c’è un problema.

Se già Nietzsche diceva che “il perché delle cose ci aiuta a sopportare meglio il come“, sottolineando così che a volte andiamo alla ricerca delle cause più perché ne abbiamo bisogno che per la possibilità di trovarle e risolvere il problema, gli studi della psicologia moderna sfatano un diffuso mito e svelano i “perché” di una realtà ben nota: pensare troppo, fa male.
Continua a leggere