Usare l’ipnosi per controllare il dolore

ipnosi roma

L’ipnosi nel controllo del dolore.

Sai che l’ipnosi può aiutarti a sopportare e controllare il dolore fisico? Può infatti essere utile per ridurre fortemente la sensazione di dolore, o addirittura per farla scomparire.

E non è magia o parapsicologia da ciarlatani: si tratta di processi psicologici conosciuti e applicati scientificamente da più di un secolo – e anche da prima, se arriviamo ai precursori dell’ipnosi.

Una cosa che non tutti sanno, e che tra poco spiegherò, è che lo psicologo è una figura fondamentale per chi soffre per condizioni fisiche: il suo intervento può aiutare a velocizzare i processi di guarigione e a ridurre dolore, stress e altre condizioni problematiche derivate da esse.

E dato che ipnosi e Terapia Breve vanno spesso a braccetto (come ho spiegato in questo video, e occupandomi di entrambe in prima persona – come puoi vedere qui), mi è sembrato utile dedicare un articolo proprio a questo argomento.

Continua a leggere

Terapia Breve per la depressione come riprendere a vivere

psicoterapia depressione roma

Può la psicoterapia breve aiutare chi è depresso?

La depressione è il male del millennio. L’OMS ha stabilito che entro il 2020 sarà la principale causa di disabilità, ma in realtà quel triste traguardo pare che l’abbiamo già raggiunto.

Esiste un valore, il DALY che stima quanti anni di vita “sana” vengo persi a causa di una disabilità. Ebbene, la depressione è al primo posto come numero di anni di vita che fa perdere a chi ne soffre. Prima di ansia e alcolsimo, prima di ernie ed emicranie, prima di problemi al cuore, prima di qualunque altro disturbo, fisico o psicologico che sia, c’è la depressione.

Sicuramente è uno dei problemi più tosti da affrontare. Ma anche qui, con gli sviluppi e con le idee delle psicoterapie brevi, il percorso per venirne fuori non è lungo e tormentoso.

Lo so per via della mia pratica. E perché ne sono stato testimone diretto.

Continua a leggere

I 3 meccanismi della depressione

psicologo roma

“Perché sono depresso?” Tre meccanismi ci aiutano a capirlo.
(Foto da FreePik).

Cosa facciamo quando siamo depressi?

Ogni volta che stai male, che qualcosa non va, reagisci. Potresti anche reagire non reagendo: questa è la tua reazione.

Non pensare che non vada bene: il freezing, l’immobilizzarsi di fronte al pericolo, o la sua variante estrema (il fingersi morto), è utile e permette a molti animali – tra cui l’uomo – di sopravvivere. Così come il letargo permette di ridurre al minimo il consumo di energie per sopravvivere a un periodo avverso.

Ma come hanno studiato al Brief Therapy Center di Palo Alto (che fu uno dei più prestigiosi centri di terapia breve), alcune di queste reazioni non vanno poi così bene, oppure vengono mantenute per un periodo troppo lungo. Accade per esempio nella depressione…

Continua a leggere

5 consigli per realizzare i propositi del 2016

psicologo roma

Perché falliamo nel mettere i atto i nostri buoni propositi?

Hai deciso: quest’anno perdi 20kg, chiedi un aumento di stipendio e ti sposi con l’amore della tua vita. Ma poi non va così…

Perché?

Non è sempre facile. A volte il muro che separa un proposito dalla sua effettiva realizzazione è una scogliera alta e impetuosa, e scalarlo è un’impresa.

Tuttavia, se ho imparato qualcosa dalle terapie brevi, è che puoi tranquillamente evitare la navigazione a braccio: se usi determinati espedienti il lavoro si semplifica, gli obiettivi si avvicinano, i risultati diventano tangibili.

Ma come puoi fare a trasformare in realtà ciò che ti sei proposto per il 2016?
Continua a leggere

Come funziona l’ipnosi

Che cos'è l'ipnosi? Nella mia attività di psicoterapeuta posso usare l’ipnosi, sia come tecnica principale che come supporto alla terapia.

Ma come funziona?

Molti infatti mi chiedono che cos’è l’ipnosi e alcuni mi hanno chiesto anche se l’ipnosi esiste veramente, o se è un fenomeno televisivo.

L’ipnosi è un fenomeno naturale di intensa focalizzazione su se stessi, studiato da una lunga tradizione medico-psicologica a partire, formalmente, dal 1800.

Ma è nel 1900 che acquista una notevole importanza e un rinnovato credito, soprattutto grazie agli interventi di Milton Erickson, medico americano che rinnovò completamente l’applicazione dell’ipnosi, le cui tecniche furono studiate da professionisti di tutto il mondo, rivoluzionando il modo di fare terapia.

Continua a leggere