11 modi in cui gli smartphone stanno influenzando gli adolescenti

psicologo bravo roma

Smartphone e adolescenti.

Gli smartphone e i digital device stanno cambiando la mente e i comportamenti dei giovani.

Lo sentiamo dire da anni, ma ora abbiamo le prove. Jean M. Twenge è professoressa di psicologia alla San Diego State University. Venticinque anni fa ha cominciato a fare degli studi longitudinali (cioè che esaminano un fenomeno o dei soggetti per un lungo arco temporale) sui cambiamenti di comportamento degli adolescenti.

E questo è quello che ha scoperto rispetto al rapporto tra adolescenti e telefonini.

Continua a leggere

“Perché mi capita sempre la stessa cosa?” Le tentate soluzioni disfunzionali

psicologo bravo roma

Cosa sono le tentante soluzioni disfunzionali?

“Perché finisco in rimuginii continui e implacabili?”
“Perché le mie relazioni finiscono sempre male?”
“Perché sono imprigionato da anni in questa gabbia di tristezza e pessimismo?”

Ti chiedi mai qualcosa di simile? O qualcos’altro, come: “Perché quando vado a dare gli esami/quando devo parlare in pubblico mi agito sempre?” o “Perché sono sempre convinto che qualunque segnale del mio corpo sia il preludio a una grave malattia?”.

Insomma, perché ti capita sempre la stessa cosa, in un certo ambito della tua vita (ad esempio l’ambito relazionale, quello lavorativo, o quello più personale e soggettivo), o più di uno?

Le teorie psicologiche al riguardo si sprecano, e non cercherò certo di fare una sintesi. Ti dirò piuttosto come lavoro io, cioè a quale di queste teorie faccio riferimento. Una teoria molto pragmatica e concreta, che più che indagare sulle presunte cause passate, si concentra su “perché ancora oggi ti succede questo” e su come interrompere questo meccanismo.

Continua a leggere

Un rimedio permanente a un problema temporaneo: combattere il suicidio

psicoterapia monterotondo

Il suicidio è l’ultima possibilità?

– Ma davvero vuole morire?
– Nessuno si suicida perché vuole morire.
– E allora perché lo fa?
– Perché vuole fermare il dolore.
(Tiffanie DeBartolo)

Questo scorcio, tratto da un lavoro di Tiffanie DeBartolo (purtroppo, per quanto ne so, non ancora tradotto in italiano), rappresenta molto bene la motivazione chiave del suicidarsi: fermare il dolore. Ma potremmo anche ampliarlo un poco e dare alla motivazione di chi desidera morire una visione più ampia: uscire da una situazione apparentemente senza uscite.

Ma se le uscite ci fossero?

Continua a leggere

Terapia Breve per la depressione come riprendere a vivere

psicoterapia depressione roma

Può la psicoterapia breve aiutare chi è depresso?

La depressione è il male del millennio. L’OMS ha stabilito che entro il 2020 sarà la principale causa di disabilità, ma in realtà quel triste traguardo pare che l’abbiamo già raggiunto.

Esiste un valore, il DALY che stima quanti anni di vita “sana” vengo persi a causa di una disabilità. Ebbene, la depressione è al primo posto come numero di anni di vita che fa perdere a chi ne soffre. Prima di ansia e alcolsimo, prima di ernie ed emicranie, prima di problemi al cuore, prima di qualunque altro disturbo, fisico o psicologico che sia, c’è la depressione.

Sicuramente è uno dei problemi più tosti da affrontare. Ma anche qui, con gli sviluppi e con le idee delle psicoterapie brevi, il percorso per venirne fuori non è lungo e tormentoso.

Lo so per via della mia pratica. E perché ne sono stato testimone diretto.

Continua a leggere

Insicuri cronici: la sindrome da insicurezza

psicoterapeuta monterotondo

Come superare l’insicurezza cronica?

Come facciamo a prepararci a un mondo pieno di incertezze? Come sopravviviamo quando questo mondo può arrivare a farci sviluppare una vera e propria sindrome da insicurezza?

In un bel video, scoperto di recente grazie a una lettrice di queste pagine, Matteo Rampin risponde a una domanda simile dicendo: “Non possiamo prepararci: ci stiamo già dentro”.

Diventa allora necessario accorgersi di 2 cose vitali:

  1. dobbiamo renderci consapevoli della liquidità del mondo in cui viviamo
  2. pensandoci bene, possiamo constatare che delle risorse, per affrontare questa insicurezza, già ce le abbiamo

Continua a leggere

Depressione post-parto: sintomi, rimedi… e un test!

psicoterapia breve roma

Cause e rimedi della depressione post-parto.

Dopo il parto ti senti depressa, fai fatica a dormire, hai bassa autostima o senti che il piacere e le energie si sono ridotte? Potresti soffrire di depressione post-partum.

Non è un problema incurabile, anzi: con la terapia breve si può risolvere in pochi incontri, e oggi ti segnalerò anche un test per poter vedere se ne soffri.

Ma prima di tutto va capita una cosa fondamentale: per quanto strano e a volte assurdo, poiché in alcuni casi associato a sentimenti di rabbia o disprezzo verso se stessi o il bambino, è una condizione normale e più comune di quel che si pensa.

E, soprattutto, è superabile.

Continua a leggere

3 articoli per superare la depressione con la terapia breve

psicoterapia breve depressione roma

Oggi vediamo come la terapia breve può aiutarci a capire meglio, e ad affrontare, la depressione.

La depressione è il male del secolo e oggi vorrei dare un piccolo contributo per comprenderla meglio e imparare ad affrontarla in tempi brevi.

L’OMS ha infatti dichiarato che nel 2020 sarà la prima causa di disabilità nel mondo e ad oggi è già uno dei disturbi più invalidanti e quello per il quale si registra il più alto tasso di spesa in psicofarmaci – più degli ansiolitici.

Ne ho parlato in diversi articoli e lo farò ancora, soprattutto perché con la terapia breve è possibile liberarsene in tempi ridotti.

Continua a leggere

I 3 meccanismi della depressione

psicologo roma

“Perché sono depresso?” Tre meccanismi ci aiutano a capirlo.
(Foto da FreePik).

Cosa facciamo quando siamo depressi?

Ogni volta che stai male, che qualcosa non va, reagisci. Potresti anche reagire non reagendo: questa è la tua reazione.

Non pensare che non vada bene: il freezing, l’immobilizzarsi di fronte al pericolo, o la sua variante estrema (il fingersi morto), è utile e permette a molti animali – tra cui l’uomo – di sopravvivere. Così come il letargo permette di ridurre al minimo il consumo di energie per sopravvivere a un periodo avverso.

Ma come hanno studiato al Brief Therapy Center di Palo Alto (che fu uno dei più prestigiosi centri di terapia breve), alcune di queste reazioni non vanno poi così bene, oppure vengono mantenute per un periodo troppo lungo. Accade per esempio nella depressione…

Continua a leggere

Perché avere tanti interessi non è un limite

psicoterapeuta roma

Un video che spiega perché avere tanti interessi non è un limite.
(Foto di Freepik)

«Chiedetevi dove avete imparato a considerare negativa o anormale la capacità di fare molte cose.»

Questa la frase chiave che sintetizza l’intervento di Emilie Wapnick.

Emilie, “un combinazione tra un’artista, un’imprenditrice, una scrittrice, un’oratrice e una coach”, ha parlato recentemente in un TED Talk, a proposito di quelle persone che, anziché specializzarsi in un singolo settore, possiedono tanti e diversi interessi, e ha spiegato perché questo non sia affatto un limite.

Lungi da lei voler identificarle in un’univoca etichetta – grazie a Dio – ha dato un nome preciso a queste persone: multipotenziali.

Continua a leggere