La Terapia Breve per la sindrome da vomito (vomiting)

psicoterapia roma

La sindrome da vomito.

Ti organizzi, senza che nessuno ti veda, senza che nessuno lo sappia, ti abbuffi di una quantità di cibi indescrivibile – o magari di alcuni specifici che sai tu – e poi… vomiti.

Tecnicamente questa viene chiamata “bulimia con condotte di eliminazione“, ma c’è chi l’ha definita a suo tempo “sindrome da vomito“, o vomiting (Nardone, Verbitz & Milanese, 1999), perché seppure ha un elemento in comune con la bulimia (l’abbuffata) la grande differenza è che il problema più che sull’abbuffata stessa si regge su un altro elemento: il vomito.

E se il problema è diverso, anche la soluzione dev’esserlo. Ed è di questo che si è occupata la Terapia Breve, andando a lavorare sulla condotta presente per estinguerla definitivamente.

Continua a leggere

Cibo per la mente: gli effetti della dieta sulla psiche

Psicoterapia breve strategica

Psicologia e dieta: quali sono gli effetti?

Hai mai notato che nel momento in cui cominci una dieta, tutto ciò che vuoi fare è mangiare?

Questa domanda introduce un argomento che ha interessato psicologi e professionisti di diversi campi: gli effetti psicologici delle diete.

E con un affascinante quanto terribile studio pioneristico, fatto durante la Seconda Guerra Mondiale, diamo il via al primo di due articoli dedicati al rapporto tra dieta e mente, che pubblicherò questa settimana.

Continua a leggere

Libri di Terapia Breve – La dieta paradossale

Dott. Flavio Cannistrà, psicologo a Monterotondo e a Roma

Ti interessa il libro?Clicca sull’immagine

Titolo: La dieta paradossale
Autore: Giorgio Nardone

Editore: Ponte alle Grazie
Voto: stellastellastellastellamezza

Una dieta psicologica per dimagrire? Com’è possibile?

Nardone lo spiega in un libro divulgativo, che chiude una trilogia dedicata alle implicazioni psicologiche sul cibo.

E mostra, così, come si possa dimagrire con la terapia breve.

Continua a leggere

Resistere alle tentazioni

Dott. Flavio Cannistrà, psicologo a Monterotondo e a Roma

Se te lo concedi puoi rinunciarvi, se non te lo concedi sarà irrinunciabile (Oscar Wilde)

«Ti ho beccata a mangiarti un cioccolatino di nascosto, eh?».
«Uhm, so cosa può sembrare, ma in realtà sto facendo qualcosa di terapeutico».
«Ah sì, eh? E sarebbe?».
«Lascia perdere, non riuscirei a spiegartelo».
«Beh, provaci!».

Continua a leggere