Usare l’ipnosi per controllare il dolore

ipnosi roma

L’ipnosi nel controllo del dolore.

Sai che l’ipnosi può aiutarti a sopportare e controllare il dolore fisico? Può infatti essere utile per ridurre fortemente la sensazione di dolore, o addirittura per farla scomparire.

E non è magia o parapsicologia da ciarlatani: si tratta di processi psicologici conosciuti e applicati scientificamente da più di un secolo – e anche da prima, se arriviamo ai precursori dell’ipnosi.

Una cosa che non tutti sanno, e che tra poco spiegherò, è che lo psicologo è una figura fondamentale per chi soffre per condizioni fisiche: il suo intervento può aiutare a velocizzare i processi di guarigione e a ridurre dolore, stress e altre condizioni problematiche derivate da esse.

E dato che ipnosi e Terapia Breve vanno spesso a braccetto (come ho spiegato in questo video, e occupandomi di entrambe in prima persona – come puoi vedere qui), mi è sembrato utile dedicare un articolo proprio a questo argomento.

Continua a leggere

L’ipnosi e la Terapia Breve – Brief! #11

ipnosi romaPenultimo appuntamento di Brief! prima della pausa estiva.

Questa volta parlerò dell’ipnosi, di cos’è, di come funziona e di come può essere un ulteriore modo per migliorare l’efficacia e l’efficienza delle Terapie Brevi – tanto che molte di esse sono debitrici a questa tecnica.

Naturalmente il video è introduttivo, ma penso che lo potrai trovare interessante. Fammi sapere cosa ne pensi.

 

Continua a leggere

Usare l’auto-ipnosi per ridurre lo stress

 

psicologo ipnosi roma

Come usare l’ipnosi per abbassare lo stress?

Sono due ore che giri e il tipo che guida davanti a te si è infilato nell’unico buco di parcheggio? E durante la giornata come è andata? Colleghi vipere che cercano di farti le scarpe, un litigio con il tuo partner, i ragazzi che rischiano la bocciatura?

Non è il singolo episodio in se stesso, ma il loro insieme, il cumulo, a logorarti. Ora dopo ora, giorno dopo giorno, settimana dopo settimana. Rumori, preoccupazioni, impegni, grane piccole, medie e grandi, persino i successi e le soddisfazioni concorrono a fare massa.

Sono i normali disagi della vita quotidiana, quelli che scandiscono i ritmi della nostra vita – e, paradossalmente, sono la stessa vita. Siamo abituati ad associarli ai nostri tempi, a considerarli la norma – ma non dovrebbe essere così.

E se ti indicassi un metodo per imparare a gestire e ridurre lo stress?

Continua a leggere

Libri di Terapia Breve: Terapie non comuni

psicoterapia breve roma

Vuoi leggere questo libro? Clicca sulla copertina.

Titolo: Terapie non comuni
Autore: Jay Haley
Editore: Astrolabio
Voto: stellastellastellastellastella

 

Ecco, penso che questo sia il libro che mi ha convinto definitivamente a praticare le terapie brevi.

E penso che sia una lettura piacevole e incredibile per chiunque voglia capire le possibilità di queste forme di terapie, capaci di aiutare le persone a produrre grandi cambiamenti in poche sedute.

Continua a leggere

Libri di Terapia Breve – La mia voce ti accompagnerà

Vuoi acquistare acquistare il libro? Clicca sulla copertina!

Vuoi acquistare acquistare il libro? Clicca sulla copertina.

Titolo: La mia voce ti accompagnerà
Autore: Milton H. Erickson
Editore: Astrolabio
Voto: stellastellastellastella

 

Molti sono stati affascinati dai metodi terapeutici anticonvenzionali, innovativi e a volte decisamente spettacolari introdotti da Milton H. Erickson, uno dei più influenti psicoterapeuti che la storia abbia mai avuto.

Se vi può incuriosire un po’ questo signore particolare (amusico, aritmico, claudicante, e capace di distinguere un solo colore: il viola), che riusciva ad aiutare un agorafobico semplicemente chiedendogli il piacere di imbucare una lettera, o di redimere un alcolista solamente indicandogli di andare a osservare i cactus (esseri viventi capaci di vivere lunghi periodi senz’acqua), allora questo libro è il libro da cui partire per conoscerlo e leggere le sue incredibili storie.
Continua a leggere

Storie: come si impara a stare in piedi

Con oggi inauguro una nuova serie di post su questo blog, che andranno sotto l’etichetta “Storie”.

Si tratta di narrazioni prese da libri di psicologia, a volte dei “casi clinici”, altre volte, come in questo caso, altri racconti, altre storie di persone che possono dirci e darci qualcosa.

Le storie hanno un grande potere nel veicolare messaggi, significati e cambiamenti, e penso sia utile, interessante e piacevole poterle leggere su queste pagine.

Alla fine di ogni storia citerò sempre il libro da cui è tratta, in modo da darvi tutti i riferimenti necessari.

Quella di oggi è un po’ lunga e un po’ particolare, ma è densa e ricca, capace di dire molto, raccontata da una persona che i medici avevano dato per spacciata e che dovette reimparare ogni cosa, persino a camminare, fino a diventare uno dei più importanti psicoterapeuti del secolo scorso. Lui era Milton H. Erickson e il libro in cui racconta questa e altre storie si intitola La mia voce ti accompagnerà.

Dott. Flavio Cannistrà
Psicologo, Psicoterapeuta
Specialista in Terapia Breve Strategica
e Ipnositerapia

Continua a leggere

Ipnosi e vita quotidiana: intervista a Jeff Zeig

Intervista a Jeffrey Zeig

Jeff Zeig PhD, uno degli ultimi allievi di Milton Erickson.

In Italia se vai dallo psicologo sei pazzo.

Per fortuna non tutti la pensano così, ma molti sì. Mi spiace sentirlo ancora dire, però è una realtà di fatto.

Perché?
I perché sono tanti, e oggi ti riporto la chiacchierata fatta con una persona che abita dall’altra parte dell’Oceano, e che ho pensato potesse darci qualche interessante risposta.

Lui è il Prof. Jeff Zeig, ed è stato uno degli ultimi allievi del più importante ipnoterapeuta dello scorso secolo: Milton H. Erickson.

Continua a leggere

Libri di Terapia Breve – Milton H. Erickson. Un guaritore americano

Dott. Flavio Cannistrà, psicologo a Monterotondo e a Roma

Vuoi acquistare il libro? Clicca sull’immagine

Titolo: Milton H. Erickson. Un guaritore americano.
Autori: Betty Alice Erickson, Bradford Keeney
Editore: Dialogika
Voto: stellastellastellastella

Milton H. Erickson è stato uno dei più innovativi terapeuti dello scorso secolo. Migliaia di clinici si sono formati a partire dalla sua pratica; i più fortunati sono stati suoi allievi.

Chi gli avrebbe mai dato una chance?

Dislessico, aritmico, amusico, atono, claudicante e capace di apprezzare veramente solo il colore viola.
Fu colpito due volte da poliomielite (cosa rarissima) e la prima volta, a 17 anni, i medici lo diedero per spacciato. Sopravvisse paralizzato sul letto, e da lì studiò attentamente la sorellina minore che stava imparando a camminare per reimparare a sua volta.
Fece uno storico viaggio in canoa di 1200 miglia per rafforzarsi: all’andata doveva farsi aiutare nel portare la canoa nei tratti a piedi – o essere costretto a trascinarla –, al ritorno la sollevava tranquillamente da solo.

Infine divenne medico, studiò l’ipnosi ma i suoi superiori gli intimarono di non usarla né farne parola con qualcuno, pena il licenziamento e l’esclusione dall’albo dei medici: al tempo l’ipnosi era considerata poco più di che una serie di trucchi da prestigiatori, mentre oggi è una pratica riconosciuta e stimata dalla comunità scientifica (ecco perché io l’ho imparata – se vuoi saperne di più clicca qui).

Come dicevo, a uno così chi gli avrebbe mai dato una chance?
Continua a leggere