“Perché mi capita sempre la stessa cosa?” Le tentate soluzioni disfunzionali

psicologo bravo roma

Cosa sono le tentante soluzioni disfunzionali?

“Perché finisco in rimuginii continui e implacabili?”
“Perché le mie relazioni finiscono sempre male?”
“Perché sono imprigionato da anni in questa gabbia di tristezza e pessimismo?”

Ti chiedi mai qualcosa di simile? O qualcos’altro, come: “Perché quando vado a dare gli esami/quando devo parlare in pubblico mi agito sempre?” o “Perché sono sempre convinto che qualunque segnale del mio corpo sia il preludio a una grave malattia?”.

Insomma, perché ti capita sempre la stessa cosa, in un certo ambito della tua vita (ad esempio l’ambito relazionale, quello lavorativo, o quello più personale e soggettivo), o più di uno?

Le teorie psicologiche al riguardo si sprecano, e non cercherò certo di fare una sintesi. Ti dirò piuttosto come lavoro io, cioè a quale di queste teorie faccio riferimento. Una teoria molto pragmatica e concreta, che più che indagare sulle presunte cause passate, si concentra su “perché ancora oggi ti succede questo” e su come interrompere questo meccanismo.

Continua a leggere

2 tecniche per uscire da una storia finita male

psicologo bravo roma

2 tecniche per andare oltre la fine di una storia d’amore.

Non ci piace, ma a volte la realtà è questa: è finita. E ora la domanda successiva è: vuoi continuare a stare male o vuoi rimettere te stesso, la tua persona, al centro del tuo mondo?

Se fai sempre le stesse cose, otterrai sempre gli stessi risultati. Lo hanno detto in molti, in molti modi diversi, ed è assolutamente vero. Spesso molti problemi trattati in Terapia Breve hanno all’origine del loro mantenimento (cioè del fatto che continuano a essere vivi e presenti) proprio questa realtà meccanica: si stanno continuando a fare incessantemente le stesse cose – cose piccole, apparentemente insignificanti, ma in realtà insidiose.

E allora stop. Vediamo due tecniche, veloci, per uscire da una storia finita male.

Continua a leggere

4 articoli per chi pensa troppo

psicologo bravo roma

4 articoli per chi pensa troppo

Ti intrappoli in pensieri e rimuginii continui?
Pensi e ripensi prima di prendere una decisione?
O non riesci a liberarti dal pensiero di una persona?
O forse hai uno o più dubbi da cui non riesci a divincolarti?

Le catene dei pensieri, quando ripetitivi e senza soluzione, sono opprimenti e schiaccianti.
Lo scorso anno dedicati un intero mese a esplorare alcune situazioni in cui il pensiero diventa una tenaglia stringente e ai modi in cui provare a liberarsene grazie alle tecniche di Terapia Breve.

Visto il successo che ebbero, oggi ho pensato di riproporteli. Vediamoli.

Continua a leggere

Sapersi riprendere dalle sconfitte – (Un)Common Life #4

psicoterapeuta bravo romaLa vita di Fabio non è stata tutta rose e fiori. La sua crescita personale, il successo che lo ha portato da lavapiatti a manager londinese, e poi da Londra fino a Dubai, è stata costellata di insuccessi.

Quando ha provato a diventare Area Manager la prima volta ha fallito. E dopo che si trasferì a Dubai, cambiando lavoro e lasciando tutto ciò che aveva costruito per 8 anni in Inghilterra, si rese conto di aver fatto un grande errore e che il nuovo lavoro non faceva per lui – ma ormai non poteva tornare indietro.

Continua a leggere

Libri di Terapia Breve: Uscire dalla trappola. Abbuffarsi, vomitare, torturarsi

uscire dalla trappola

Uscire dalla trappola. Abbuffarsi, vomitare, torturarsi

Titolo: Uscire dalla trappola. Abbuffarsi, vomitare, torturarsi
Autore: Giorgio Nardone & Matthew Selekman
Editore: Ponte alle Grazie
Voto: stellastellastella

 

Cos’è la bulimia? Quanto è connessa al vomitare dopo mangiato? E in che modo entrambe si ricorllegano ai comportamenti di self-harming, o autolesionismo, quei comportamenti per cui si taglia, graffia o tortura con altri piccoli ma lesivi gesti? 

In Uscire dalla trappola, due terapeuti afferenti a due diversi approcci di Terapia Breve affrontano l’argomento e mettono in campo la loro esperienza per proporre delle soluzioni.

Continua a leggere

Un rimedio permanente a un problema temporaneo: combattere il suicidio

psicoterapia monterotondo

Il suicidio è l’ultima possibilità?

– Ma davvero vuole morire?
– Nessuno si suicida perché vuole morire.
– E allora perché lo fa?
– Perché vuole fermare il dolore.
(Tiffanie DeBartolo)

Questo scorcio, tratto da un lavoro di Tiffanie DeBartolo (purtroppo, per quanto ne so, non ancora tradotto in italiano), rappresenta molto bene la motivazione chiave del suicidarsi: fermare il dolore. Ma potremmo anche ampliarlo un poco e dare alla motivazione di chi desidera morire una visione più ampia: uscire da una situazione apparentemente senza uscite.

Ma se le uscite ci fossero?

Continua a leggere

Affrontare la timidezza con uno stratagemma paradossale

psicoterapeuta monterotondo

Come combattere la timidezza con la terapia breve

Come è possibile superare la timidezza, quel tratto di personalità che ci impedisce di entrare in una sana relazione con l’altro?

Spesso il consiglio degli amici è semplice: “Vai! Buttati!”. Interessante e sicuramente pieno di buon senso. E, ti dirò, anche tecnicamente giusto da un certo punto di vista: affrontare le cose che ci fanno paura è il modo migliore per far svanire la paura stessa.

Peccato che, in questo caso, il consiglio parte da un presupposto totalmente sbagliato. Continua a leggere

Terapia Breve per la depressione come riprendere a vivere

psicoterapia depressione roma

Può la psicoterapia breve aiutare chi è depresso?

La depressione è il male del millennio. L’OMS ha stabilito che entro il 2020 sarà la principale causa di disabilità, ma in realtà quel triste traguardo pare che l’abbiamo già raggiunto.

Esiste un valore, il DALY che stima quanti anni di vita “sana” vengo persi a causa di una disabilità. Ebbene, la depressione è al primo posto come numero di anni di vita che fa perdere a chi ne soffre. Prima di ansia e alcolsimo, prima di ernie ed emicranie, prima di problemi al cuore, prima di qualunque altro disturbo, fisico o psicologico che sia, c’è la depressione.

Sicuramente è uno dei problemi più tosti da affrontare. Ma anche qui, con gli sviluppi e con le idee delle psicoterapie brevi, il percorso per venirne fuori non è lungo e tormentoso.

Lo so per via della mia pratica. E perché ne sono stato testimone diretto.

Continua a leggere

Depressione post-parto: sintomi, rimedi… e un test!

psicoterapia breve roma

Cause e rimedi della depressione post-parto.

Dopo il parto ti senti depressa, fai fatica a dormire, hai bassa autostima o senti che il piacere e le energie si sono ridotte? Potresti soffrire di depressione post-partum.

Non è un problema incurabile, anzi: con la terapia breve si può risolvere in pochi incontri, e oggi ti segnalerò anche un test per poter vedere se ne soffri.

Ma prima di tutto va capita una cosa fondamentale: per quanto strano e a volte assurdo, poiché in alcuni casi associato a sentimenti di rabbia o disprezzo verso se stessi o il bambino, è una condizione normale e più comune di quel che si pensa.

E, soprattutto, è superabile.

Continua a leggere