La Terapia Breve per la coppia

psicoterapia coppia roma

La Terapia Breve per la coppia (immagine Freepik)

A chi può rivolgersi una coppia che pensa di aver bisogno di aiuto?

Sicuramente a uno psicologo. Infatti, come ho spiegato nel mio articolo Cosa studia lo psicologo clinico, la psicologia di coppia è uno dei suoi campi di studi: significa, cioè, che lo psicologo ha studiato come funzionano le coppie, a quali crisi vanno incontro e come poterle aiutare per superarle.

Uno psicologo psicoterapeuta, poi, può avere una marcia in più. E in particolare la Psicoterapia Breve è molto funzionale.

Ecco come.

Differenze tra psicologo, psicoterapeuta, psichiatra e psicoanalista

Ho usato i termini “psicologo” e “psicoterapeuta“, dando per scontato che tu sappia la differenza tra queste due figure. Se non è così, il primo consiglio che ti do è quello di scaricare il mio ebook gratuito Come difenderti dagli psicoesperti (edito da Firera&Liuzzo Publishing), dove rispondo a diverse questioni inerenti la psicologia (quanto dura una psicoterapia, quanto costa, come scegliere lo psicologo giusto, ecc.) e chiarisco definitivamente le differenze tra psicologo, psicoterapeuta, psichiatra e psicoanalista.

Se vuoi, scaricalo ora qui.

La Terapia Breve

Se segui spesso il mio blog, sai che mi interesso da sempre delle terapie brevi e che in queste pagine parlo di come possano essere utili per risolvere i propri problemi.

Esistono tante “terapie brevi” e la Terapia Breve Strategica è quella che ho approfondito meglio, andando a specializzarmi ad Arezzo (sebbene abbia studiato anche altre forme di terapia breve, in giro per l’Italia e per il mondo). Anche sulla TBS ho detto davvero tanto, quindi eviterò di ripetermi. Se vuoi approfondirla ti posso dare 2 consigli:

  1. leggi il mio articolo Come funziona la “mia” psicoterapia, in cui parlo della TBS e del modo particolare in cui la declino io
  2. leggi il libro Psicosoluzioni, che secondo me ad oggi continua ad essere il miglior testo divulgativo per comprendere la Terapia Breve Strategica

Le cause dei problemi di coppia

psicologo coppia roma

I litigi di coppia possono diventare veri e propri conflitti! (immagine Freepik)

Da cosa sono dovuti i problemi di coppia? Da tanti motivi, spesso coperti da altri.

La classica immagine del litigio di coppia che parte dal nulla, magari da un gesto senza vera importanza, è il sintomo di qualcosa che sta più giù, più in profondità, e che la coppia fa fatica ad affrontare, o a rendere esplicito, o a volte persino a vedere!

Attenzione: quando parlo di “profondità” non parlo di “inconscio” o di “cause nel passato”. Non è così che funziona la Terapia Breve. Infatti, con la Terapia Breve ci concentriamo sul presente, sul qui ed ora, su cosa c’è che non va oggi nella coppia.

Perché, seppure la causa possa essere sorta anni fa, nella storia della coppia o in quella di uno dei due partner (o di entrambi, in modo individuale), il problema non è quella causa, ma il modo in cui essa riverbera nel presente, nell’oggi.

Insomma, i problemi li hai oggi, adesso, ora. E ora vanno risolti.

Il ruolo privilegiato del terapeuta

Il problema di un problema è che stare dentro a un problema è un problema.
Scusa il gioco di parole, non resistevo!

Mettiamola in quest’altro modo: il terapeuta, rispetto alla coppia, ha 2 vantaggi.
Uno, come detto, è il fatto che ha studiato le dinamiche di coppia, cosa che gli permette di capire velocemente cosa c’è che non va e di aiutarla a utilizzare le proprie risorse per risolvere il problema.
L’altro, inoltre, è il fatto che lui non è parte in causa, è esterno al problema, cosa che gli consente una posizione privilegiata, dall’alto, per così dire, che gli permette di fornire le indicazioni giuste alla coppia.

In altre parole, non è che la coppia sia incapace di risolvere il problema! Anzi, in particolare nella Terapia Breve vengono aumentate e usate le risorse della coppia stessa per far sì che venga fuori dal pozzo in cui è caduta. Il problema, quindi, è dato dal fatto che la coppia, standoci immersa fino al collo, potrebbe non avere una comprensione “oggettiva” di esso e/o potrebbe avere difficoltà a capire cosa fare per risolverlo una volta per tutte.

La Terapia Breve Strategica di coppia

psicologo coppia monterotondo

La Terapia Breve di coppia aiuta i partner a uscire velocemente dai loro problemi, con le loro risorse [immagine Freepik]

La Terapia Breve, e in generale la Terapia Breve Strategica con la coppia, è molto rapida.

Questo perché, con alcune tecniche mirate, si porta la coppia a individuare velocemente le interazioni che non funzionano.

Infatti, spesso il problema è a livello di interazione, cioè di come i due partner si comportano l’uno con l’altro.

Nella TBS si parla infatti di “tentate soluzioni disfunzionali”, cioè di una serie di comportamenti e atteggiamenti che vengono messi in atto e che mantengono il problema o lo complicano.

Fin dalla prima seduta si individuano le tentate soluzioni disfunzionali della coppia, cioè tutte quelle interazioni, quei comportamenti e quelle cose che stanno complicando la situazione tra i due partner.

Alla fine dell’incontro, si danno alcune indicazioni molto semplici e pratiche, che la coppia metterà in atto per un paio di settimane, e il cui scopo è quello di andare a disinnescare i meccanismi e i sabotaggi che la coppia opera inconsapevolmente verso se stessa. In questo modo l’obiettivo sarà quello di produrre un primo importante cambiamento, portando così la coppia a un nuovo modo di stare insieme.

Di seguito ti faccio 3 esempi per aiutarti a capire meglio.

Storie di coppie che erano in crisi

psicoterapia coppia monterotondo

Alcune storie di coppie che hanno risolto il loro problema grazie alle loro risorse [immagine Freepik]

Ricordo una coppia prossima ai quarant’anni (lui 38, lei 37) che venne da me perché non faceva l’amore da oltre un anno. Indagando il loro problema, capii che, per qualche ragione che nessuno dei due sapeva spiegarsi (non perché l’avessero “rimossa”, semplicemente non era stata una causa “spettacolare” o incisiva: era semplicemente successo) avevano poco a poco cominciato ad allontanarsi fisicamente l’uno dall’altra. Semplicistico? Eppure era tutto lì! Era questa la loro tentata soluzione disfunzionale.

Mi bastò dargli un suggerimento molto semplice: provare, nelle due settimane successive, a farsi una piccola coccola quotidiana, a piacere, l’un l’altro, e vedere cosa accadeva. Una carezza, un bacio, un abbraccio… non chiesi assolutamente nulla di più. Ciascuno, in un momento a caso della giornata, avrebbe dovuto fare solamente questo.

La volta dopo tornarono esterrefatti: dopo un anno, avevano fatto l’amore di nuovo! Avevano cominciato con quelle semplici coccole, a dire il vero anche con un po’ di diffidenza. E poi, una sera, senza apparente ragione, avevano cominciato a farsi vicendevolmente quelle coccole sotto le lenzuola, e da lì…

Continuammo a vederci per altre quattro volte, a distanze sempre più ampie (dapprima dopo tre settimane, poi dopo due mesi, poi ancora dopo sei, e infine dopo un anno), ma fu più che altro perché volevamo essere sicuri che i risultati si mantenessero nel tempo. E fu così. Infatti, in tutte le sedute successive non fecero altro che riportarmi continui miglioramenti: oltre a continuare a fare l’amore (sempre più spesso!), ritrovarono un’intimità fisica e sentimentale, fino ad arrivare a decidere di avere un bambino.

Un’altra coppia, si rivolse a me per via dei continui litigi, che a volte esplodevano in violentissime battaglie verbali, fino a urla, minacce e piatti lanciati per casa. Fu necessaria qualche seduta più ravvicinata (ogni due settimane per un paio di mesi) per aiutarli a ritrovare un modo più sano di comunicare.

Infatti, anche in questo caso non c’era niente di esplicito che aveva portato i due in quella condizione drammatica: nessun evento particolare, nessun trauma, nessuno sfregio fatto l’un l’altro. Semplicemente, caratterialmente erano due persone che non mollavano un metro, arrivando a un’escalation di litigate che tutto il condominio riusciva a sentire (preoccupandosi, peraltro).

Con alcune indicazioni, gli diedi la possibilità di trovare un modo di comunicare diverso. Questo, inoltre, fu anche la base per comprendersi a vicenda, vedendosi per la prima volta con nuovi occhi e capendo cosa avrebbe fatto scattare nell’altro (e in se stesso) il grilletto per l’escalation violenta, avendo così la possibilità di evitare di cominciare le battaglie, chiarendosi da subito. Infatti è sempre incredibile come, spesso, capendo finalmente quale comportamento fa scattare il problema, si arrivi a smettere di attuarlo.

Dopo due mesi cominciammo anche con loro ad aumentare la distanza, e in altre quattro sedute terminammo la terapia.

Una terza coppia, venne da me per un problema che è spesso uno scoglio su cui si arenano molte relazioni: un tradimento. I due si erano parlati e avevano anche capito, più o meno, le ragioni che avevano portato uno dei due a tradire la fiducia della coppia. Eppure, non riuscivano a uscirne. Continuavano i litigi, le recriminazioni, le sfuriate, i pianti, i perdoni, le promesse, ma poi di nuovo i litigi.

Il tradimento è qualcosa di molto pesante da vivere, si capisce, e ogni coppia ha il suo modo di affrontarlo: c’è chi interrompe subito la relazione, chi si pone domande, chi cerca di dimenticare, chi lo usa come riflessione per aggiustare qualcosa che si era immancabilmente rotto. Questa coppia voleva rimanere insieme, andare oltre, ma non ci riusciva: l’ombra del tradimento era troppo pesante su di loro.

Ci vedemmo 9 volte in tutto, durante le quali da un lato capimmo meglio le ragioni che avevano portato a quel tradimento: non per fare una caccia alle streghe, ma per capire cosa aveva portato a quell’atto ed evitare di ritornarci. Dall’altro lato, poi, non potevamo fare finta che non ci fosse rabbia da una parte e colpa e vergogna dall’altra, e la terapia fu un modo per elaborarle e gestirle, consapevoli che seppure una cicatrice sarebbe sempre rimasta, avremmo potuto evitare che continuasse a sanguinare nella vita di tutti i giorni.

Infine, fu un’occasione per loro per aprire un nuovo scenario, una nuova coppia, diversa da quella che era stata fino ad allora. Certo, qualcosa ormai era incrinato, ma divenne lo spunto per cambiare, ciascuno dei due e insieme, e avviarsi verso un futuro diverso, e migliore, di quello a cui si erano abituati.

Un primo passo per le coppie con un problema

psicologo coppia monterotondo

Correggimi se sbaglio” è un libro semplice e pratico per migliorare la comunicazione di coppia.

Da cosa può cominciare una coppia che ha un problema?

Ogni coppia è a sé, così ogni ricetta rischia di apparire semplicistica, superficiale, o quantomeno inadeguata alla realtà unica di ciascuno. C’è però da dire che, in effetti, alcune tematiche sono piuttosto ridondanti e che alcuni aspetti sono effettivamente alla base di ogni sano rapporto di coppia. Come dire: ciascuna casa ha bisogno dei suoi prodotti specifici per essere pulita per bene (il pavimento è in pietra, legno o moquette? I muri hanno la vernice lavabile o no? Il piano cucina è anti-abrasione o è delicato?), ma di sicuro tutte necessitano di un’igiene di base.

Nella coppia, una base fondamentale è quella di una buona comunicazione. D’altronde la comunicazione influenza l’interazione, che a sua volta influenza la relazione: quindi, se c’è una cattiva comunicazione, è probabile che la relazione non sia poi tanto buona.

Spesso, come sai, su queste pagine consiglio dei testi. Rispetto alla comunicazione, un libro molto semplice, pratico e immediato (infatti viene acquistato spesso) è Correggimi se sbaglio, una guida pragmatica per apprendere i più comuni errori di comunicazione nella coppia e i modi migliori per risolverli.

Il consiglio successivo, poi, è quello di non aspettare troppo se c’è un problema che non si riesce a risolvere da soli: le consulenze più rapide che ho fatto (a volte addirittura di una sola seduta) sono state quelle in cui la coppia si è rivolta a me tempestivamente, evitando che una difficoltà si complicasse divenendo un problema più grande.

E tu cosa ne pensi?

Dott. Flavio Cannistrà
Psicologo, Psicoterapeuta
Terapia Breve Strategica
e Ipnosi

Scrivi un Commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...