Gli studenti migliori del mondo hanno tempo per giocare

psicologo monterotondo

Nel nuovo documentario Michael Moore cita il sistema scolastico finlandese, da cui escono gli studenti più preparati del mondo.

Questa è una scoperta: gli studenti migliori del mondo studiano poco e non hanno compiti a casa.

Where to Invade Next è il nuovo documentario di Michael Moore e nel video qui sotto vedrete che la Finlandia ha i migliori studenti del mondo (vero, è in testa alle classifiche, battendosela con il Sud Corea – noi siamo verso il 24° posto) e che il segreto sembra essere lo slogan “Meno compiti, meno ore di studio, più tempo libero”.

Le cose stanno davvero così?

Ni.

Nel senso che Michael Moore è bravo, ma tutti i documentari devono sempre condensare tanti dati in 2 ore. Morale? Si perde una fetta di realtà.
Tanto per fare un esempio, nella stessa pellicola gli italiani sembrano avere un punto di forza nelle ferie pagate, nella maternità a casa e nella tredicesima. E si sorvola sulla costante crisi economica del nostro Paese, o sul fatto che circa un terzo dei lavoratori siano liberi professionisti (per i quali ferie pagate, maternità e tredicesima sono concetti semi-sconosciuti).

Ma rimane una cosa interessante. Ed è il motivo per cui vi riporto questo video.

L’idea di lasciare più tempo libero ai bambini e ai ragazzi è determinante.
A un certo punto durante il video si afferma che le ore scolastiche finlandesi sono poche (3-4 al giorno) perché il cervello non ce la fa ad apprendere di più: dopo un po’ va in pappa. E questo è vero e sacrosanto.

Una delle convinzioni che faccio più fatica a sradicare negli studenti (universitari e delle scuole superiori) è che “bisogna studiare tanto”. Faccio fatica perché per dimostrarglielo devo convincerli a studiare meno, così che possano vedere che studieranno meglio!

Meno = Meglio

Sembra un’eresia. Potrei persino essere accusato dai sostenitori dello stachanovismo intellettuale di incitazione al lassismo, o di difesa del fannullismo.
Facciano pure. Ma si ricordino che anche i computer più potenti, quando apriamo troppe finestre insieme e gli chiediamo di processare troppe informazioni, si impallano.

Buona visione.

 

Dott. Flavio Cannistrà
Psicologo, Psicoterapeuta
Terapia Breve Strategica
e Ipnosi

Scrivi un Commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...