4 libri di psicologia da leggere per l’estate

Oggi consiglio quattro letture estive

Oggi consiglio quattro letture estive

Una cosa che mi piace dell’estate è questa: la possibilità di stare all’aria aperta, all’ombra, con le pagine di un libro tra le dita. Che sia al mare, in un bosco (la mia opzione preferita), in un giardino o semplicemente sul balcone di casa, quei momenti mi sembrano impagabili.

E allora, visto che ormai l’estate è ufficialmente iniziata da qualche settimana, ho pensato di proporvi 4 letture, tra quelle che vi ho consigliato negli scorsi mesi.

Di seguito ci sono 4 titoli di cui ho parlato nella rubrica mensile in cui scrivo le mie recensioni. Cliccando sul titolo potete andare direttamente all’articolo in cui ne parlo, ma per ciascuna ho pensato di riassumerne brevemente il contenuto.

 

    • Lettura n°1: Il grano e la zizzania (Matteo Rampin)
      Questo libro è tanto breve, quanto eccezionale. Una raccolta di aforismi commentati da Rampin, che aiutano a vedere il mondo con nuovi occhi, un prontuario di ristrutturazioni e ridefinizioni. Tra le mie preferite c’è la risposta a chi sente di essere stato sconfitto: “La sconfitta non è cadere; è rimanere a terra“.

 

    • Lettura n°2: Istruzioni per rendersi infelici (Paul Watzlawick)
      Chi mi conosce sa quanto ami Watzlawick. Questo piccolo libretto è un evergreen ancor trent’anni dopo la sua prima pubblicazione. Usando il linguaggio del paradosso ci fa scivolare con dolcezza in tutte quelle trappole mentali che ci costruiamo quotidianamente. Uno di quei libri che riesce a far sorridere e pensare nello stesso momento.

 

    • Lettura n°3: Le armi della persuasione (Robert Cialdini)
      Questo è un classico della comunicazione e della psicologia sociale. Si apprendono delle chiavi basilari della persuasione, spiegate soprattutto tramite un ricco ventaglio di esempi e di ricerche. Tutti i grandi comunicatori lo hanno letto e penso che chiunque ne può rimanere affascinato. Più voluminoso degli altri libri, ma trascinante.

 

    • Lettura n°4: Psicosoluzioni (Giorgio Nardone)
      Recentemente Nardone è uscito con il seguito ideale di questo piccolo saggio, intitolato Psicotrappole. Tuttavia questo primo libro rimane tra i miei preferiti ed è quello che consiglio a chiunque voglia capire la terapia breve strategica: è pieno di casi di ogni genere e delle soluzioni originali e apparentemente magiche (frutto in realtà di studi approfonditi sul comportamento e sul cambiamento umano) che il terapeuta ha elaborato nel corso della sua carriera. Ogni pagina è colma di fascino.

 
A questo punto non mi rimane che augurarvi una buona estate e delle buone letture! Se volete fatemi sapere se avete scelto qualcuno di questi libri e che cosa ne pensate: potete scrivere un commento qui sotto o nella Pagina Facebook del sito. Io comunque continuerò a pubblicare anche nelle prossime settimane!

Dott. Flavio Cannistrà
Psicologo, Psicoterapeuta
Specialista in Terapia Breve Strategica
e Ipnositerapia

Scrivi un Commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...