Chi voterai? I meccanismi psicologici che influenzano le nostre scelte

Dott. Flavio Cannistrà, psicologo a Monterotondo e a RomaTempo di elezioni.
Tra pochi giorni saremo chiamati a mettere una X su una scheda e a dare le nostre preferenze.

Ma perché votiamo un politico piuttosto che un altro?
Quali sono le ragioni che ci spingono a scegliere un candidato?
La psicologia si è interrogata a lungo su questi quesiti, che spesso rispondono più genericamente a dinamiche quotidiane, in cui finiamo per acconsentire a qualcosa per motivi che non ci sono del tutto chiari.

Oggi anziché il tradizionale articolo di clinica e benessere vorrei proporre qualcosa di diverso. Un ebook, un testo più approfondito – ma comunque breve, leggero e scorrevole – in cui riporto alcune delle scoperte della psicologia in merito ai processi e meccanismi che ci portano a votare per l’uno o l’altro politico. Mostrerò alcuni dei trucchi del mestiere di politico, attraverso i quali influenzano le nostre scelte e le nostre decisioni, per aiutare il lettore a comprendere meglio certe dinamiche e a conoscere meglio se stesso e i propri comportamenti.

Questo ebook, dal titolo “Chi voterai? I meccanismi psicologici che influenzano le nostre scelte“, è disponibile gratuitamente nella sezione Letture del sito o cliccando direttamente qui (per scaricarlo sul tuo dispositivo, clicca col tasto destro e scegli “Salva con nome”).

Mi piacerebbe ricevere un tuo feedback: se vuoi, appena hai finito la lettura, lascia un commento qui sotto.
Grazie!

Dott. Flavio Cannistrà
Psicologo, Psicoterapeuta
Specialista in Terapia Breve Strategica
e Ipnositerapia

2 thoughts on “Chi voterai? I meccanismi psicologici che influenzano le nostre scelte

  1. Cibo per la mente. Come sempre lodo i tuoi pensieri, ora riversati in un eccellente lavoro telematico, che hanno il merito di voler informare i cittadini con un vademecum sulla comunicazione politica. Come hai premesso ci sarebbe molto da dire, ma nell’era della comunicazione iperveloce 20 pagine potrebbero risultare addirittura “troppe”, per veicolare un messaggio tanto importante quanto delicato. Un abbraccio ed un augurio per il tuo lavoro. Francesco Mongiu.

  2. Grazie mille, Frà :)
    Sì, 20 pagine sono parecchie per le misure del web, ma mi premeva dare qualche informazione tangibile e spendibile, al di là degli articoli mordi e fuggi che si possono pescare in giro.
    E in più “ho scritto grande” ;)

Scrivi un Commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...