Deve venire in terapia tutta la famiglia? – Brief! #8

terapia breveQuando scegli di fare psicoterapia breve, devi andare con tutta la famiglia?

Alcune terapie vedono quasi obbligatoriamente tutti i membri della famiglia, altri no, altri solo alcuni.
Ma in psicoterapia breve come funziona?

Generalmente non si vede tutta la famiglia, benché questo non va escluso a priori: ci sono situazioni in cui può essere necessario chiamare anche altri membri della famiglia.

Nel video di oggi parlo proprio di questo.

Continua a leggere

Acrofobia: come vincere la paura delle altezze con la Terapia Breve

psicologo bravo roma

Acrofobia: superare la paura delle altezze

24.000 finestre, 162 piani, 828 metri di altezza: è il Burj Khalifa, il grattacielo più alto del mondo, orgoglio di Dubai. Per pulirlo ci vogliono 4 mesi e 36 acrobati che si calano armati di vetrix e strofinacci.

Come ti sentiresti lassù?

Alcuni potrebbero avere qualche comprensibile capogiro. Altri, però, non hanno bisogno di andare così in alto: basta un balcone al secondo piano per sentirsi male, o addirittura diventa impossibile avvicinarsi persino alle ringhiere di quel balcone.

Si tratta dell’acrofobia, la paura delle altezze, che o ce l’hai o non ce l’hai, senza vie di mezzo. Come tutte le fobie è ingiustificata e ingiustificabile, ma alla persona di questo non interessa assolutamente nulla.

Cerchiamo di capirla meglio e di avere un piccolo suggerimento su come provare a vincerla.

Continua a leggere

E’ tutta colpa delle mamme? – Brief! #7

psicologo bravo romaÈ vero che l’origine dei nostri problemi dipende dal rapporto con la figura materna?

Questa era una teoria molto in voga nella prima metà del ‘900, con un picco di studi attorno alla metà del secolo, che portò anche alla teoria della “madre schizofrenogena” elaborata da Freida Fromm-Reichman.

Secondo questa teoria, una madre fredda, egoista, ostile, chiusa alla comunicazione con il bambino, e fortemente manipolatrice, era l’origine della schizofrenia nel figlio.

Sicuramente una madre così (per quante ce ne possano essere!) bene non fa, ma possiamo dire che questo tipo di madre, e in generale il rapporto madre-figlio, sia la causa della schizofrenia o anche solo dei problemi del proprio figlio?
Nel video di oggi parlerò proprio di questo.

Nota: nel video uso il termine “madre schizofrenogenica”… mi sono sbagliato! Chiedo venia :) Il termine corretto è “madre schizofrenogena”.

Continua a leggere

Bisogna esplorare l’inconscio per risolvere i propri problemi? – Brief! #6

bravo psicoterapeuta monterotondoDevi “esplorare l’inconscio” per risolvere un problema? Beh… in realtà, no.

L’esplorazione dell’inconscio, cioè l’indagine di tutta una serie di cose appartenenti al tuo mondo psichico e di cui non sei direttamente consapevole, venne eletto come procedimento psicoterapeutico principale all’inizio del ‘900, da Sigmund Freud.

Ma da allora ne è passata di acqua sotto i ponti, e in realtà già i primi seguaci di Freud misero in discussione il fatto che potesse essere l’unico o il principale metodo per aiutare le persone a stare meglio.

Esplorare l’inconscio magari è molto affascinante, ma spesso non è il modo migliore per risolvere un problema, soprattutto se lo si vuole fare in tempi brevi. Esistono tecniche e metodi che oggi sono considerati più efficaci, cioè capaci di dare risultati migliori e in tempi più rapidi, e sono utilizzati in gran parte delle Terapie Brevi.

In questo video aiuto a comprendere meglio perché la maggior parte delle volte non è necessario esplorare l’inconscio per risolvere i problemi.

Continua a leggere

Usare l’auto-ipnosi per ridurre lo stress

 

psicologo ipnosi roma

Come usare l’ipnosi per abbassare lo stress?

Sono due ore che giri e il tipo che guida davanti a te si è infilato nell’unico buco di parcheggio? E durante la giornata come è andata? Colleghi vipere che cercano di farti le scarpe, un litigio con il tuo partner, i ragazzi che rischiano la bocciatura?

Non è il singolo episodio in se stesso, ma il loro insieme, il cumulo, a logorarti. Ora dopo ora, giorno dopo giorno, settimana dopo settimana. Rumori, preoccupazioni, impegni, grane piccole, medie e grandi, persino i successi e le soddisfazioni concorrono a fare massa.

Sono i normali disagi della vita quotidiana, quelli che scandiscono i ritmi della nostra vita – e, paradossalmente, sono la stessa vita. Siamo abituati ad associarli ai nostri tempi, a considerarli la norma – ma non dovrebbe essere così.

E se ti indicassi un metodo per imparare a gestire e ridurre lo stress?

Continua a leggere

Le tecniche paradossali in Terapia Breve – Brief! #5

psicoterapeuta bravo romaCome è possibile ottenere un risultato in poco tempo? Uno dei modi usati nelle Terapie Brevi sono le “tecniche paradossali”.

Niente di strano o pericoloso, anzi: gli studi sistematici sono iniziati negli anni ’50, ma si tratta di tecniche utilizzate fin dai primi del ‘900 (Alfred Adler, pupillo di Freud – benché si distaccò dal maestro – fu forse il primo a utilizzarle in psicoterapia) e che a un secolo di distanza vantano un considerevole sostegno dalla ricerca scientifica.

Il principio è quello di mettere il sintomo sotto il controllo della persona. Si tratta di una tecnica incredibilmente efficace, usata in una grande varietà di problemi (ansia, depressione, anoressia, persino certe forme di presunte psicosi), che rende controllabile – e quindi eliminabile – l’incontrollabile.

E se da un lato ci sono le tecniche (terapeutiche) paradossali, dall’altro ci sono comportamenti paradossali che mettiamo in atto ogni giorno senza rendercene conto, e che possono invece causare dei problemi – persino arrivare a provocare dei disturbi.

In questo video cerco di fare una veloce panoramica sia di come i paradossi possano creare problemi, sia di come funzionano le positive tecniche psicoterapeutiche paradossali.

 

Continua a leggere

La Terapia Breve per il Disturbo da Stress Post-Traumatico

disturbo post traumatico stress psicoterapia roma

Il Disturbo da Stress Post Traumatico e la Terapia Breve.

Cos’è un trauma? E come può cambiarti la vita? E, in che modo, si trasforma nel famigerato Disturbo da Stress Post-Traumatico?

Vivere un trauma significa subire una ferita. Come tutte le ferite, anche quelle profonde si rimarginano. A volte possono lasciare segni più o meno evidenti, altre volte possono scomparire del tutto alla vista. Resta comunque il fatto inconfutabile che la ferita c’è stata e la nostra “pelle” è stato incisa.

E quando questo si trasforma in un “disturbo”, significa che la cicatrice non si è creata, e la ferita continua a sanguinare. Ecco il Disturbo da Stress Post-Traumatico. Vediamo come funziona e come affrontarlo con la Terapia Breve.

Continua a leggere

Quanto dura una Terapia Breve? – Brief! #4

Ma quanto può durare una Terapia Breve? 20 sedute? 10 sedute? Meno?

Come detto nel primo video (È possibile risolvere i problemi in tempi brevi?), verso gli anni ’50 (e con maggior vigore nei decenni successivi) diversi studiosi in tutto il mondo cominciarono a domandarsi come abbreviare la durata della psicoterapia, che spesso all’epoca era molto lunga.

Nacquero così diverse forme di Terapia Breve.

Ma in media, quanto durano le Terapie Brevi?


Continua a leggere